Home / Territorio / Punti d'interesse

La Segheria "di Bragje" alle Fonti di Rabbi

Storie di terme e boscaioli

Nel suggestivo contesto termale delle Fonti di Rabbi, poco prima di giungere allo stabilimento e alla chiesa di Sant’Anna, sulla destra orografica del Rabbies a oltre 1200 m di altitudine, una storica segheria, restaurata e resa perfettamente funzionante alla fine del XX secolo è oggi un luogo straordinario per conoscere il lavoro del taglio del legname in montagna.

Affidata alla gestione del Settore Trentino del Parco Nazionale dello Stelvio, è ogni anno visitata da turisti e scolaresche.
La segheria è “alla veneziana”, con la classica ruota interamente in legno, larga m 1,2 e con un diametro di 64 cm.
Essa è segnalata nelle mappe catastali austriache del 1859, in proprietà del contadino Giuseppe Daprà.
La segheria venne acquistata negli anni tra le due guerre mondiali da Giovanni Dalla Serra “Bragjn”, che poi la diede in gestione a diversi soggetti, tra cui la Consortèla di Polinar e quindi il “segòt” Clemente Albertini, di Piazzola, che fu l’ultimo segantino attivo in questa storica segheria.

 
Condividi su